Skip to content Skip to footer
0 items - €0.00 0

Cosa facciamo

L’agricoltura al centro della nostra attenzione

Prestare attenzione all’agricoltura significa garantire la nostra sicurezza e sovranità alimentare. Pandemia, guerre, crisi economiche hanno dimostrato quanto possano essere fragili le nostre società e quanto problematico possa rivelarsi non preoccuparsi di organizzare e sostenere l’agricoltura per valorizzare le risorse di ogni territorio.

L’agricoltura, inoltre, è un’attività la cui funzione trascende la pura e semplice produzione di generi alimentari o di materie prime; le sue modalità di esercizio hanno dirette conseguenze sulla salute nostra e dell’ambiente in cui viviamo: possiamo dire che il modello di agricoltura che adottiamo ha una diretta incidenza sulla qualità del nostro ambiente e, quindi, anche della nostra vita.

Per questi motivi Convivalia pone al centro della sua azione l’agricoltura, scegliendo di agire offrendo soluzioni per riorganizzare la filiera distributiva e per sviluppare l’alleanza tra agricoltori e cittadini.

Siamo tutti contadini!

Come ci ricorda efficacemente Wendell Berry, scrittore, poeta e contadino statunitense, “Mangiare è un atto agricolo”, ovvero il processo produttivo agricolo si conclude quando mettiamo il cibo nel nostro piatto. Dobbiamo, quindi, recuperare la nostra consapevolezza nei confronti di ciò che significa mangiare, ristabilire relazioni e cooperazione con quanti tra gli agricoltori sono impegnati nella gestione responsabile della terra per garantire la qualità del nostro cibo e la conservazione dei diversi territori rurali.

Se in un tempo non lontano il 70-80% della popolazione attiva si dedicava al lavoro dei campi e all’allevamento, oggi il numero di coloro che coltivano la terra è estremamente ridotto e la maggior parte della popolazione non sa niente di agricoltura e di come si produce il cibo.

Se vogliamo uscire dalle tante emergenze e crisi che attanagliano le nostre società, dobbiamo ripartire dalla Terra, dall’agricoltura e dal cibo. La Terra è il datore di lavoro più importante e l’agricoltura può contribuire a ricostruire una nuova economia, attenta alla conservazione della casa comune e orientata al benessere dei cittadini. La cura della Terra è garanzia del nostro futuro!